header not home

Ricette romantiche

Un piatto goloso, un dolce romantico, dei cioccolatini preparati con le tue mani. Mandaci la ricetta che hai realizzato per stupire la tua dolce metà. Puoi partecipare inviando la foto anche da Twitter o Instagram con #Ricetteromantiche
         Pinterest
42
user avatar
0
Ravioli di zucca prematrimoniali
Vota Partecipa
568e766e62e15.jpg
Sì, siamo all'inizio dell'anno.
Tortelli in preparazione
Sì, si fanno buoni propositi.
Sì, di solito i buoni propositi riguardano dieta e palestra.
Questo inizio 2016, però, per me è diverso. Tra quattro mesi e mezzo mi sposo.
Felice? Certo, ma questi quattro mesi corrisponderanno a una dieta ferrea e non si faranno sgarri.
Perciò sarò affamata, agitata, impegnata con i preprarativi e affamata. L'ho già scritto, lo so, ma è meglio sottolineare il concetto.
Termine ultimo di abbuffata o 'farcitura del tacchino': sei gennaio...Befana del cavolo, già sei racchia e voli su una scopa, devi anche portarmi via il cibo?
In questi giorni, dunque, sto cucinando tutto ciò che non potrò mangiare nei prossimi 121 giorni.
Iniziamo alla grande.
Ho fatto i tortelli di zucca alla mantovana, ovviamente un po' rivisitati.
Li abbiamo mangiati la sera della vigilia di capodanno e, devo dire, che erano ottimi. Perciò se avete voglia di armarvi di macchina per la pasta, matterello, pazienza e fame per mangiarvi un quarto di ripieno mentre lo cucinate, questa è la ricetta giusta.
Conditeli con il burro e il piatto è pronto.
Un consiglio: dimenticatevi della cucina pre ravioli di zucca. Quando avrete finito ci sarà talmente tanto casino che vorrete suicidarvi.
Primi  >  Pasta ripiena
Media
Ingredienti
farina 00
grammi 200
uova
uova 2
zucca
grammi 500
amaretti
grammi 10
parmigiano grattugiato
grammi 30
Preparazione
Procuratevi per la pasta: 200 g di farina 2 uova (se la volete bella gialla usate le uova apposta, si trovamo facilmente al supermercato), sale e acqua.
Per il ripieno: 500 g di zucca cotta e pulita, quella con la polpa compatta, non filosa, 4 amaretti sbriciolati, parmigiano e noce moscata.
Se non avete voglia di cuocere la zucca e poi spolparla, compratela già tagliata. Altrimenti mettetela in forno, cuocetela, togliete i semi.
Per la pasta, invece, con la farina formate una fontana e aggiungete le uova, una alla volta e il sale. Lavorate bene l'impasto e aggiungete dell'acqua tipieda se necessario, fino a farlo diventare liscio e compatto, non colloso.
Torniamo alla farcitura. Create una purea piuttosto solida con il frullatore a immersione mettendo in un contenitore la zucca con gli amaretti, il sale e la noce moscata. Mescolate il tutto con il parmigiano e assaggiate prima il ripieno: se mettete troppo parmigiano rischiate di coprire il gusto dell'amaretto. Mettetene, quindi, un po' alla volta.
Se il ripieno risulta troppo molle, aggiungeteci del pane grattato.
Tirate la sfoglia sottile (se avete la macchina a mano come la mia, arrivate fino al numero 5 sulla manopola), infarinate bene lo stampo da agnolotti e adagiateci sopra la sfoglia. Mettete il ripieno e ricoprite con altra pasta. Passate delicatamente il matterello e, poi, rovesciate sul tavolo lo stampo. Con la rotella tagliapasta, dividete i ravioli e disponeteli su cabaret ben infarinati.
Continuate finché non finite pasta e ripieno. Se finisce la pasta ma avamza il ripieno, mangiatelo.
Una volta che avrete riempito un cabaret surgelatelo per una ventina di minuti. Poi toglietelo dal congelatore e metette i ravioli in un sacchetto gelo e surgelateli. In questo modo non attaccheranno neanche in cottura. Se volete mangiarli subito, invece, infarinateli, ma ricordatevi di togliere bene la farina in eccesso prima di cuocerli.
Essendo pasta fresca, va cotta molto poco, appena galleggiano vanno scolati con la 'schiumarola'.